prevnext
Menu

Elena Bertini

PER ACQUISTO OPERE CONTATTARE – TO PURCHASE ARTWORKS CONTACT : galleria.ilcollezionista@gmail.com

Intervista

–              Quando ha scoperto la sua vocazione artistica?
Nel 1995 grazie alla mia attitudine per la vetrinistica e attraverso un corso di scenografia e vetrinistica finalizzata all’allestimento di negozi e fiere. Ho operato in vari settori quali moda, gioielleria, profumeria e arredamento. Nel 2006 nascono le mie prime opere su tela prima di carattere materico (con applicazioni derivate dai materiali scenografici per le vetrine) e di carattere informale poi. Mi sono avvicinata all’arte pittorica informale attraverso libri d’arte e corsi di pittura con Claudia Giraudo e Ciro Palumbo.

–             Quale artista e/o corrente culturale è stata particolarmente importante per la sua formazione?
Ciro Palumbo e Claudia Giraudo contemporanei per quanto riguarda la mia formazione. Informale: Pollock, Padova, Vedova, Celiberti, Sturla… Figurativismo e metafisica: De Chirico, Magritte, Dalì, Klimt, Shoele…

–             Che cosa deve rappresentare e ispirare un’artista con la sua arte?
L’arte informale, astratta, permette di andare oltre l’immaginazione di chi la osserva. Sarà banale ma ritengo che un artista debba trasmettere emozioni, poiché l’arte debba essere a portata di mano ti tutti, anche coloro che non siano intenditori o dotti.

–             Quali tecniche predilige per realizzare le sue opere?
Olio, acrilico, volumi, materia, paste modellanti per realizzazioni 3D, sabbie, materia applicate.

2.3/541 ratings