prevnext
Menu

Simone Azzurrini

 

Simone Azzurrini nasce a Firenze il 28/09/1970 vive e lavora a Vaglia (Firenze). Il percorso di studi e la formazione artistica sono stati svolti presso l’Istituto Statale d’Arte di Porta Romana di Firenze nella sezione Oreficeria, il Liceo Artistico Statale L. B. Alberti di Firenze, l’Accademia di Belle Arti di Firenze nella Scuola di Scultura dei Prof. Di Tommaso e Bianchi e l’Accademia di Belle Arti di Carrara dove ha conseguito l’abilitazione all’insegnamento. Dal 2007 è docente di ruolo di Discipline Plastiche presso l’Istituto Statale d’Arte di Montemurlo (Prato). La ricerca in Scultura si esplica attraverso la sperimentazione dei materiali (terra, neve, pietre, terracotta, gesso, legno, metalli, plexiglas, cera, luce) dove il linguaggio espressivo trae la sua genesi dagli archetipi insiti nelle dimensioni e nei livelli della natura e del cosmo, materializzandosi nella Scultura e progressivamente attraverso Ambientazioni/Installazioni in riferimento ai punti cardinali e all’ambiente. La geometria e le forme organiche sono come il veicolo ermetico, dove l’Energia Vitale dalle dimensioni terrene trascende alle sfere spirituali e cosmiche, cercando di conferire soggettività agli stadi evolutivi delle qualità della materia, la sua organicità: infatti essa non rappresenta oggettivamente, ma la materia E’. Le esperienze professionali spaziano dai laboratori di oreficeria, argenteria, formatura e modellistica. Quelle didattiche dai laboratori con i bambini, alla scuola media statale di 1° e 2° grado, all’Accademia privata, fino all’Istituto Statale d’Arte. Le esperienze artistiche vedono la partecipazione a Mostre (Arte e Moda in Musica Signa; L’Italie a’ Monaco Artisti Contemporanei – Montecarlo; Il Rifugio su la Rupe tra gli Alberi: Prato, Sarnano – Mc, Fermo – Ap; Aprilarte – Campi B.; Arte a Fosdinovo – Ms; La Natività nell’Arte Lanciano – Ch; Nel segno della Solidarietà Fabriano; XV Biennale della Pietra Lavorata  Strada in Casentino – Ar; Mostra Personale IL RIFUGIO Calenzano – Fi); Premi (XXI Premio Firenze Premio sez. Scultura – Mostra Virtuale su Internet); Eventi (Art Day  Borgo S. Lorenzo – Fi, Articolata Scarperia – Fi; Kore Galleria Arte Contemporanea Vicchio – Fi; Arte in Movimento S. Agata – Fi; Simposio Creativo  Certaldo – Fi); Simposi Internazionali di Scultura su Marmo e Pietra (Cervara di Roma; Atessa – Ch; Fordongianus – Or; Teulada – Ca; Ari – Ch; S. Piero a Sieve – Fi: vincitore del 5° Premio Antonio Berti con Genesi Cubica – Meditazione Seduta in pietra serena; Castelvecchio – Pt), con lavori che spaziano progressivamente dal Linguaggio della Scultura alla Scultura come Ambientazione ed Installazione (Site Specific). Nel 2008 pubblica il libro “Le possibilità espressive del marmo e della pietra” (tesi di abilitazione all’insegnamento) Editoria & Spettacolo, Roma: un percorso per immagini dalla preistoria al XXI secolo, un’esperienza tecnica dal sapore antico di lavorazione del marmo ed un progetto di percorso didattico per dimostrare che la pietra può essere sempre un materiale attuale nel linguaggio dell’arte contemporanea.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.